Radiofrequenza

radiofrequenza
La radiofrequenza, sfrutta il principio della produzione di calore. Durante il trattamento si sviluppa calore che viene trasferito alcuni millimetri sotto la pelle. Inizialmente la R.F. veniva utilizzata soltanto per coagulare verruche e capillari. Oggi la sua applicazione nella medicina estetica trova maggior impiego.
 
Come ad esempio nel trattamento del rilassamento cutaneo (lassità della pelle), delle rughe e dell'acne in fase attiva. La metodologia non è invasiva, rimodella e ristruttura i tessuti in profondità, ed è efficace anche in altri protocolli: trattamenti Anti-age, cellulite, adiposità localizzata e atonia. Può essere abbinata con altre tecnologie come luce infrarossa e vacum, applicando le diverse caratteristiche monopolare, bipolare o modulata, con risultati considerevoli. L'effetto bio-fisico della RF si basa sulla trasformazione in calore dell'energia; ciò avviene per l’oscillazione molecolare dovuta a uno spostamento rotazionale degli elettroliti intracellulari per l’azione del campo magnetico indotto dalla R.F..
 
La radiofrequenza solitamente è utilizzata per:
 
Trattamento delle rughe;
Trattamento del rilassamento delle pelle del viso (ringiovanimento del viso):
Lassità cutanea del profilo mandibolare, Lassità cutanea sotto al mento, Lassità cutanea delle guance, Lassità cutanea delle sopracciglia
Trattamento dell'acne attiva.
radiofrequenza formia
Come agisce la radiofrequenza
 
Il calore prodotto dalla radiofrequenza, provoca la denaturazione e la contrazione delle fibre di collagene (e questo produce una effetto lifting di stiramento e compattamento della pelle), e stimola la produzione di nuovo collagene, oltre che ridurre il volume delle ghiandole sebacee.
Contrastando il rilassamento dato dal tempo, il trattamento provoca la contrazione della pelle del viso, con un effetto liftante (ringiovanimento del viso) visibile in particolare a distanza di alcuni mesi.
 
 
Descrizione del trattamento
 
Il trattamento di radiofrequenza prevede alcune sedute a seconda del tipo di problema che andiamo a trattare. Risultati significativi si ottengono abbinando alla R.F.la biostimolazione con ac.ialuronico. Si appplica sul viso una pomata emolliente in modo da rendere scorrevole e atraumatico il movimento del manipolo sulla pelle,producendo calore senza mai arrivare alla sensazione di bruciore. La ripresa delle normali attività è immediata, anche se può permanere per le prime ore un leggero arrossamento della cute.
 
I risultati
 
Oltre all'effetto immediato di distensione cutanea, si ottiene nel tempo nuova e aumentata produzione di collageno, con un conseguente aumento della compattezza e della distensione della pelle. Mediamente, se si vuole mantenere invariato il risultato ottimale, il trattamento deve essere ripetuto dopo un paio di anni. Tutto è però correlato al naturale processo d'invecchiamento cutaneo ed è quindi variabile da caso a caso. È infatti possibile che alcune persone dopo due anni (le più giovani) mantengono ancora perfettamente i risultati e altre (più anziane) già dopo un anno potrebbero dover ripetere il trattamento.

Share by: